Psicoterapia sistemico-relazionale

A cura della dott.ssa Rita Pignatale

” Siamo tutti creature di un giorno: colui che ricorda e colui che è ricordato”

Il viaggio psicoterapeutico

Lo psicoterapeuta conduce con cura e accoglienza la persona nella costruzione di una nuova realtà attraverso la costanza e l’ascolto. Si tratta per il paziente di sperimentare un nuovo esempio di relazione dove tutto può essere detto e sentito emotivamente, dove il giudizio è escluso. Il rapporto terapeutico insegna che tutto può essere accettato e che nulla è intollerabile, insegna che le emozioni hanno bisogno di tempo e non è necessario espellerle con rabbia o ansia perchè dolorose. Insegna a vedere chi si è veramente e quale strada intraprendere. Ogni ferita porta con sè enormi capacità di guarigione e l’ascolto di ogni ferita conduce alla creazione di risorse difficilmente raggiungibili altrimenti. Perchè i capolavori di Beethoven non erano l’ardore dei suoi anni e neppure il segnale del divino, ma il primo dono della sordità.

La psicoterapia sistemico- relazionale

La psicoterapia sistemico- relazionale parte dal presupposto che le relazioni hanno una grande influenza sulla condizione di benessere o malessere dell’individuo. Modalità comunicative disfunzionali in famiglia, nella coppia o nei principali contesti di vita, possono contribuire a determinare lo stato di disagio con gli altri e verso se stessi. Tali tensioni emotive possono condurre al sintomo, visto in questa ottica, come l’espressione di una disfunzione delle relazioni. I sintomi sono visti come messaggi e segnali che comunicano la necessità di un cambiamento e di una evoluzione rispetto a condizioni di vita che risultano non più adattive. Occorre ricostruire il significato del sintomo, connetterlo ai vari contesti di vita e ai vissuti personali: il sintomo in una cornice relazionale e interattiva diventa una opportunità di trasformazione non solo per l’individuo ma anche per tutti coloro che partecipano al suo sistema di relazioni. La psicopatologia nasce non solo da esperienze di tipo negativo ma anche da confusione, dallo stare in una relazione in cui i ruoli sono pochi chiari.

La psicoterapia sistemico- relazionale proprio per la sua attenzione alle relazioni tra le persone, diventa un contesto privilegiato per affrontare problematiche personali e interpersonali dell’individuo, ma anche della coppia e della famiglia.

Terapia sistemica di coppia

Mantenere in equilibrio differenze e similitudini, vicinanza e distanza, conflitti e armonia nella coppia è molto difficile. La vita di coppia viene influenzata dalle relazioni con le famiglie di origine, dal tipo di professione, dagli accordi economici più o meno espliciti, dalle amicizie e da molti altri fattori. La psicoterapia sistemico -relazionale prende in esame i meccanismi che hanno reso il rapporto sempre più limitante nella creatività individuale per restituire alla coppia competenza e dominio della propria vita. Di particolare importanza è la possibilità di trovare nuove e funzionali modalità di ascolto reciproco e di espressione dei bisogni personali nel rispetto di ciascuno e arrivando alla soluzione del conflitto.

Terapia sistemica Familiare

La famiglia viene vista come un sistema definito da regole, costituito da persone e da un certo tipo di comunicazione. Le regole descrivono e limitano lo spazio d’azione di ogni membro. Ogni membro esercita una serie di effetti, influenze, sugli altri membri ed è quindi parzialmente responsabile della situazione che si è creata. Il paziente così non è solo colui che subisce ed esibisce un sintomo, ma diventa esso stesso un sintomo: quello di una famiglia disfunzionale. L’intervento terapeutico si basa sulla osservazione delle modalità di relazione tra il paziente e la sua famiglia e mira a modificare, attraverso un processo di co – costruzione tra terapeuta e famiglia , i modelli disfunzionali presenti nel contesto nel quale il disagio del paziente è emerso, stimolando le risorse familiari e rafforzando sia il funzionamento individuale, sia quello familiare. L’obiettivo è quello di cambiare il sistema e le sue regole e creare un nuovo equilibrio.